Azienda

ST-I s.r.l. – Atomizzatori, Solforatori e Diserbatrici

La nostra azienda vanta un’esperienza pluri ventennale nella progettazione e costruzione di atomizzatori a basso volume ed altre macchine agricole quali impolveratori/solforatori, diserbatrici e barre spollonatrici e per il diserbo.

La nostra sede operativa si trova a Golferenzo in provincia di Pavia, immersa tra i vigneti dell’Oltrepò Pavese.

IL BASSO VOLUME

Tutti i nostri atomizzatori implementano il sistema del Basso Volume che offre numerosi vantaggi rispetto al Volume Normale.

Il basso volume è una caratteristica degli atomizzatori pneumatici dove la miscela viene polverizzata, distribuita e portata sulle piante dalla stessa corrente d’aria. Le goccioline risultano 4/5 volte più piccole di quelle a volume normale. Questo aumenta notevolmente la capacità di copertura dell’acqua, consentendo trattamenti con  miscele a basso volume d’acqua: 100-250 lt/ha.

Il Basso Volume assicura interventi:

Antinquinanti. Le testate garantiscono una distribuzione della miscela mirata sulla pianta, limitandone la dispersione per fuori bersaglio. La piccolissima dimensione delle gocce permette alle stesse di aderire completamente alle foglie eliminando il gocciolamento.

Qualitativamente più efficaci. Il flusso dell’aria, con le goccioline portate in sospensione, raggiungendo anche le parti più nascoste della pianta, permette una distribuzione della miscela uniforme, continua e totale su tutta la superficie vegetativa.

Economicamente convenienti. Col basso volume la miscela viene totalmente distribuita sulle piante. Le dosi di prodotto indicate sulle confezioni si possono ridurre del 10/30% poiché questa è la perdita riscontrata nei trattamenti a volume normale per gocciolamento e dispersione. NB: La quantità di prodotto distribuita sulle piante con i due sistemi è uguale ma con il basso volume si risparmia quello che si spreca con il volume normale.

Maggior autonomia operativa. A parità di serbatoi il Basso Volume può trattare una superficie da 2 a 5 volte superiore rispetto al volume normale.

Ridotti tempi d’intervento. L’autonomia operativa richiedendo meno caricamenti riduce proporzionalmente i tempi morti. Notevoli i vantaggi per le grandi aziende che possono garantirsi la massima tempestività d’intervento. Condizione essenziale, a volte, contro le crittogame!

Stabilità  delle prestazioni. Il circuito liquidi e la pompa centrifuga lavorando a bassa pressione non denunciano usure, garantendo prestazioni costanti nel tempo.

LE TESTATE




Le testate sono un elemento essenziale dell’atomizzatore.  Preposte alla polverizzazione della miscela devono anche orientare il flusso dell’aria per distribuire il prodotto secondo la conformazione della pianta e nel rispetto delle esigenze ambientali. Le testate sono orientabili ed adattabili ad ogni tipo di coltura ed impianto. Permettono diverse modalità di trattamento e possono variare la capacità operativa dell’atomizzatore che, in funzione della testata, può coprire 1-2-3 o 4 filari, secondo necessità.

I vantaggi del BASSO VOLUME sono garantiti solo se i diffusori delle testate vengono realizzati secondo il principio del tubo Venturi (carburatore). In funzione del gruppo ventilatore, l’atomizzatore può usare differenti modelli di testate, realizzate per soddisfare le esigenze di trattamento delle principali colture: vigneti, frutteti,oliveti, ortaggi e coltivazioni a pieno campo.